RITRATTO DI MONSIGNOR GIULIANO DELLA ROVERE
Tipo
dipinto
Autore
Barocci Federico 1535 ca./1612 ; motivo dell'attribuzione: documentazione
Descrizione
Dietro consiglio dell`abate Lanzi, nel 1792 l'opera fu scambiata con dipinti di maestri non toscani provenienti dal museo viennese.
Soggetto
ritratto di monsignor Giuliano della Rovere
Datazione
sec. XVI , 1595 - 1595 Motivo della datazione: bibliografia
Materia e tecnica
olio su tela
Misure
altezza 117 larghezza 97.5
Localizzazione
(Vienna)Localizzazione notaprovenienza presunta: Italia - Marche (PU) Pesaroprovenienza: Italia - Toscana (FI) Firenzeprovenienza: Italia - Toscana (FI) Firenze
Collocazione
Kunsthistorisches Museum - Gemaldegalerie
Identificatore
1100000348
Proprietà
proprietà Ente straniero
Allievo di Bartolomeo Genga, ammiratore di Raffaello e del Correggio, Federico Barocci (Urbino 1528/35-1612) avviò nel gusto e nel colore il manierismo barocco. Nelle sue opere impegna la pittura in quello che sarà nel seicento il programma cattolico: contrastare la religione individuale del protestantesimo con il sentimento e il culto collettivi. Federico Barocci è sepolto nella chiesa di San Francesco di Urbino.

Ritratto di monsignor Giuliano della Rovere Ritratto di monsignor Giuliano della Rovere Ritratto di monsignor Giuliano della Rovere