CRISTO CROCIFISSO
Tipo
dipinto
Autore
Barocci Federico 1535 ca./1612 ; motivo dell'attribuzione: documentazione
Descrizione
Il dipinto viene così ricordato al n. 128 dell'Inventario che si è fatto dalle robe et mobili esistenti nel Palazzo et Guardaroba di Pesaro et altri luoghi dentro et fuori di detta Città del 1623-24: `Quadri uno grande in tela senza cornici d'un Cristo spirante in croce e la Corte d'Urbino .. del Baroccio` (Pesaro, Biblioteca Oliveriana, ms. 460). Collocata alla morte di Francesco Maria II accanto al suo feretro, l'opera fu donata, per volontà del duca stesso, al re di Spagna.
Soggetto
Cristo crocifisso
Datazione
sec. XVII , 1604 - 1604 Motivo della datazione: documentazione
Materia e tecnica
olio su tela
Misure
altezza 374 larghezza 246
Localizzazione
(Madrid)Localizzazione notaprovenienza: Italia - Marche (PU) Pesaroprovenienza: Spagna - Madrid
Collocazione
Museo del Prado - Museo del Prado
Identificatore
1100000353
Proprietà
proprietà Ente straniero
Allievo di Bartolomeo Genga, ammiratore di Raffaello e del Correggio, Federico Barocci (Urbino 1528/35-1612) avviò nel gusto e nel colore il manierismo barocco. Nelle sue opere impegna la pittura in quello che sarà nel seicento il programma cattolico: contrastare la religione individuale del protestantesimo con il sentimento e il culto collettivi. Federico Barocci è sepolto nella chiesa di San Francesco di Urbino.

Cristo crocifisso Cristo crocifisso Cristo crocifisso