GIARDINO DI PALAZZO MANCINFORTE SERAFINI
Tipo
privato
Autore
De Bosis Sandro - rifacimento della villa
Descrizione
intero bene - impianto e restauro del palazzo - secolo XIX - Nel 1884 si ha un restauro del palazzo e del giardino, ad opera dell'ing. Sandro De Bosis, con creazione di un romantico complesso di aiuole dalle forme rotondeggianti e sinuose che si dispiegavano sull'intera superficie.intero bene - rifacimento - secolo XX - L'aspetto attuale del giardino, in pieno stile all'italiana, si deve alla marchesa Gabriella Mancinforte Milesi che nel 1935 diede vita alla composizione secondo forme neostoriche.intero bene - preesistenze - secolo IX - Poiché una loggia inserita fra le strutture perimetrali sembra aver fatto parte di un convento dedicato alle Sante Maria e Agata, si può forse supporre che l'origine dello spazio verde sia nell'orto conventuale che doveva sorgere nel complesso.intero bene - passaggio di proprietà - secolo XIX - La famiglia Mancinforte Sperelli è venuta in possesso del complesso nel 1854 in seguito alle nozze di Giulio Mancinforte con Teresa Galvani Serafini ultima erede del patrimonio Serafini (famiglia presente nel territorio di Camerano già nel XVI secolo).
Localizzazione
(AN) Camerano
Identificatore
1100119498

Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini Giardino di Palazzo Mancinforte Serafini