PALAZZO NADA VICOLI
Tipo
signorile(Macrotipo: architettura residenziale)
Autore
Vanvitelli Luigi - progetto scalone
costruzione ambito culturale: maestranze locali trecentesche
Descrizione
intero bene - soppressione napoleonica - secolo XIX - Il 13 giugno 1808 è notificato ai religiosi l'atto di avvocazione, che contiene una dettagliata descrizione del complesso. Il convento è soppresso dal governo napoleonico nel 1810. I frati sono costretti ad abbandonare la loro residenza senza farvi più ritorno. La chiesa, tuttavia, continua ad essere officiata.intero bene - soppressione napoleonica - alienazione - secolo XIX - Fra il 1810 ed la restaurazione del governo pontificio il convento fu acquistato dalla famiglia Nada Vicoli che lo trasformò nella propria residenza. In questo Palazzo nacque e morì nel 1978 Lalla Nada, scrittrice e poetessa che conobbe Gabriele D'Annunzio e Matilde Serao.intero bene - costruzione - secolo XIV - Il convento esisteva già alla data del 1308, per alcuni autori tale data potrebbe esser quella di fondazione. In quell`anno iniziò una questione tra gli agostiniani e i francescani che volevano costruire il loro nuovo convento troppo vicino a quello di S. Agostino. La questione si risolse il 5 settembre 1333 quando i due ordini religiosi si accordarono sul luogo dove si doveva costruire il convento francescano.scalone - costruzione - secolo XVIII - Gli storici locali attribuiscono a Luigi Vanvitelli il progetto dello scalone principale, posto a cerniera tra i due corpi del convento. L'architetto napoletano fu attivo nelle Marche tra il 1733 e il 1755 ca.. Dal 1734 al 1743 è impegnato a Macerata nella costruzione della Basilica della Madonna della Misericordia mentre tra il 1750 e il 1764 restaura la chiesa di S. Agostino ad Ancona e questo potrebbe essere stato il contatto tra gli agostiniani di Morrovalle e il Vanvitelli.intero bene - uso - secolo XX - Attualmente la parte nord del palazzo è occupata da più inquilini mentre la parte sud è di proprietà del Comune. Nei seminterrati del palazzo è ospitato il Museo Internazionale del Presepiointero bene - ristrutturazione - secolo XVI - Da una relazione sullo stato dei conventi agostiniani, datata 10 marzo 1650, risulta che il complesso di Morrovalle aveva una chiesa dedicata a S. Agostino, benché altri autori la dicono titolata a S. Lucia. Lo stesso relatore dice che la fabbrica è `di strottura nuova e moderna`, da ciò si può intuire che la fabbrica era ancora in fase di costruzione perché, sempre nella stessa relazione, si dice che `per compimento della fabbrica restano a farsi due camere sopra la cucina, compire la volta del dormitorio, risarcir la medesima volta in diversi luoghi dove ha fatto motivo, rifare la volta della sala per andare di sopra ne dormitorii, fare la volta o soffitta in una loggia di sopra lunga quanto un'ala di chiostro, rifare la sacrestia di fondamenti`.
Localizzazione
(MC) Morrovalle
Identificatore
1100046786

Palazzo Nada Vicoli Palazzo Nada Vicoli