CHIESA DI S. GIUSEPPE
Tipo
parrocchiale(Macrotipo: architettura religiosa)
Autore
Acciarri Vincenzo - restauro ed adeguamento liturgico
Cantalamessa Ignazio - progetto
Pauri Giuseppe - progetto dell'altare
Bedini Michelangelo - decorazione pittorica interna
Descrizione
intero bene - decori e restauri - secolo XX - Nel 1963 la Chiesa fu completamente restaurata e decorata dal pittore prof. Michelangelo Bedini di Roma e nel 1965 fu rifatto il pavimento in marmo di Verona, eseguito dalla ditta De Sanctis di Giulianova.Nella chiesa si conserva un pregevole quadro del prof. Andrea Tavernier (1858-1932), raffigurante la Madonna del Rosario, restaurato recentemente dal prof. Bedini, l'altare in marmo bianco con intarsi di mosaico e' stato realizzato su disegno del pittore Giuseppe Pauri (1882-1949).intero bene - passaggio ad un ordine religioso - secolo XX - Nel 20 Novembre 1959 la parrocchia di S. Giuseppe fu affidata da S.E. mons. Vincenzo Radicioni ai Padri Sacramentini e venne designato parroco il P. Pietro Pinettiintero bene - elevazione a parrocchia - secolo XX - La chiesa fu elevata a Parrocchia il 21 aprile 1926. Il primo parroco fu mons. Cesare Palestini ed aveva un territorio molto steso che andava da via XX Settembre e via Secondo Moretti fino alla frazione di Ragnola.intero bene - decisione di costruire la chiesa - secolo XVIII - Nella seduta consigliare del 7 giugno 1821 si apprende che sin da 35 anni prima (quindi nel 1786) fu stabilito di costruire una chiesa nella Piazza delle Armi '' per comodo dela numerosa popolazione della Marina la quale rimaneva ben lontana dalle chiese che esistevano''. Il disegno fu abbandonato al sopraggiungere degli eventi napoleonici e poi dalla necessita' della ricostruzione della chiesa della Madonna della Marina.intero bene - individuazione del luogo - secolo XIX - Nella seduta consigliare del 3 agosto 1859 apprendiamo che Don Benedetto Spaletra si adoperava per raccogliere fondi per l'erezione di una chiesa in zona Marina da dedicarsi a S.Giuseppe. Egli aveva fatta domanda al Comune per avere gratuitamente un'area di sua proprieta' per fabbricarvi detta chiesa o oratorio. Si approvo' di occupare un'area, nei pressi della Piazza delle Armi. Il Consiglio inoltre approvo' di distrarre 600 scudi della chiesa della Marina, di cui in quel tempo era rimasta sospesa la fabbrica, per destinarli a quella di S. Giuseppeintero bene - autorizzazione all'oratorio - secolo XIX - Il 15 ottobre 1848 il sacerdote Benedetto Spaletra supplico` il vescovo di Ripatransone per ottenere l'autorizzazione a raccogliere offerte per promuovere la devozione al Glorioso Patriarca S. Giuseppe ed erigere un oratorio pubblico con simulacro del Santo. Il vescovo Bufarini acconsenti'.intero bene - trasferimento immagine - secolo XIX - In conseguenza della terribile alluvione del 6 luglio 1898, la vecchia ed angusta Chiesa della Marina, danneggiatissima, dovette non solo essere abbandonata ma perfino atterrata per ragioni di pubblica sicurezza. Nella chiesetta rionale di S. Giuseppe fu trasferito ogni arredo della curia e la venerata immagine della Madonna della Marina. La Chiesa fu usata quindi come chiesa parrocchiale fino al 4 Aprile 1908, quando fu benedetta la Nuova Chiesa della Marina ed ebbe luogo la traslazione della sacra immagine della Madonna.intero bene - restauro ed adeguamento liturgico - secolo XX - Nel 1988 iniziarono i lavori di restauro ed adeguamento liturgico della chiesa diretti dall'architetto Vincenzo Acciarri. Furono deumidificate le murature perimetrali, consolidate le strutture portanti, rifatto il tetto in legno e restaurato il campanile. Furono eseguite all'interno opere per adeguamento liturgico della chiesa. I lavori terminarono nel 1990.intero bene - costruzione - secolo XIX - La chiesa, od oratorio, fu fabbricata nel 1882 su disegno dell`architetto Ignazio Cantalamessa.
Localizzazione
(AP) San Benedetto del Tronto
Identificatore
1100066213

Chiesa di S. Giuseppe Chiesa di S. Giuseppe Chiesa di S. Giuseppe Chiesa di S. Giuseppe