RITRATTO DI FEDERICO DA MONTEFELTRO
Tipo
rilievo
Autore
Martini Francesco di Giorgio 1439/ 1501 , attribuito; motivo dell'attribuzione: analisi stilistica
Descrizione
Federico da Montefeltro fu Signore di Urbino dal 1444 al 1482. Francesco di Giorgio Martini lavorò per lui, nel Palazzo Ducale di Urbino, dal 1477 fino alla morte di federico nel 1482.
Soggetto
ritratto di Federico da Montefeltro
Datazione
sec. XV , 1475 - 1499 Motivo della datazione: analisi stilistica
Materia e tecnica
marmo/ scultura
Misure
altezza 46.5 larghezza 38.5
Localizzazione
(PU) Pesaro
luogo di provenienza: (PU) Pesaroluogo di provenienza: (PU) Pesaro
Collocazione
Palazzo Toschi Mosca - indirizzo: p.zza Toschi Mosca, 29 - Musei Civici
Identificatore
1100131510
Proprietà
proprietà Ente pubblico territoriale
Francesco Di Giorgio Martini (Siena, 1439 - Siena, 1501) è uno degli artisti più eclettici e creativi della seconda metà del XV secolo. Nasce a Siena nel 1439, qui la sua formazione sembra essersi svolta presso la bottega del Vecchietta. Trascorsa questa fase, Francesco concentra la sua ricerca sull’architettura civile e militare, nella quale scopre la sua vocazione. Nel 1477 è chiamato in Urbino da Federico da Montefeltro: gli viene affidato l’incarico di completare i lavori del Palazzo Ducale. Nel clima di grande fervore artistico e culturale del Ducato di Urbino, conduce le sue ricerche e sperimenta nuove teorie di architettura militare nel sistema di rocche e fortificazioni che realizza per il territorio del Montefeltro (Sassocorvaro, 1476-78; San Leo, 1479; Cagli, 1481; Mondavio, iniziata nel 1482). Collabora attivamente alle azioni belliche di Federico e, dopo la sua morte (1482), viaggerà tra Gubbio, Cortona, Ancona e Jesi (Palazzo Comunale, 1485-86) e lavora alla stesura del suo Trattato di architettura civile e militare. Tornato a Siena nel 1489, divenne architetto ufficiale della signoria e ricopre cariche pubbliche. Chiamato come esperto a Milano (1490), incontrerà Leonardo. Gli ultimi anni della sua vita li trascorre prestando consulenze presso le maggiori officine, come il Santuario di Loreto nel 1500. Muore a Siena il 29 novembre 1501. Personalità multiforme, ingegnere e artista, applica una personale visione della classicità attraverso il modellato nervoso della scultura e dei rilievi e nella sensibilità grafica e coloristica delle architetture.

Ritratto di Federico da Montefeltro Ritratto di Federico da Montefeltro