NON IDENTIFICABILE
Tipo
dipinto
Autore
Ranaldi Renato - 1941/ vivente (2000)
Descrizione

L`opera, realizzata da Renato Ranaldi, è stata donata dall`artista alla Pinacoteca di Macerata nel 1983. 'Dopo un'attenzione al tema dell'uomo svolto nei primi anni Settanta attraverso la concentrazione nei suoi lavori, quasi in forma di accrochage, di elementi, cose, oggetti, simboli che rimandano all'uomo in maniera critica e concettuale, Ranaldi giunge verso la fine degli anni Settanta, dopo la frammentarietà strutturale dei lavori precedenti, ad una sorta di unità visiva e formale che traduce un intento di un'unità concettuale. L'artista tende a definire l'immagine nei parametri di una maggiore nettezza, recuperando l'idea di forma in sè impostata ora sull'attenzione al mondo dell'archetipo. Un mondo contenuto tanto nell'evidenza della forma che lo rappresenta quanto nell'idea della sua trascrizione attraverso il disegno. (...) Sull'esercizio del disegno Ranaldi continua a muoversi anche tra il 1980 e l'81 momento cui appartiene quest'opera.' (Bignardi M. ù Fiorillo A. P., 1990)

Soggetto
non identificabile
Datazione
sec. XX - 1981 - 1981 - Motivo della datazione: data
Materia e tecnica
ferro cartapesta/ pittura
Misure
Altezza: 100 Larghezza: 200
Localizzazione
(MC) Macerata
Collocazione
Palazzo Buonaccorsi - p.zza Vittorio Veneto, 2 - Musei civici di Palazzo Buonaccorsi
Identificatore
1100133605
Proprietà
proprietà Ente pubblico territoriale