SANT'AGOSTINO E QUATTRO MEMBRI DI UNA CONFRATERNITA
Tipo
dipinto
Autore
Vannucci Pietro - 1450 ca./1524
Descrizione

In un primo momento Bombe (1914) aveva ritenuto che il dipinto provenisse dalla chiesa di S. Agostino di Perugia, anche se non se ne faceva menzione nei documeni e nella letteratura locale, poi, in due interventi successivi (1924-25; 1929), avanza l'ipotesi molto più verosimile e convincente, che si tratta di una delle facce dello stendardo conservato nella chiesa di S. Agostino di Fabriano, con una Madonna, il Bambino e storie di santi da una parte e un S. Agostino dall'altra, descritto in una lettera che Cesare Crispolti scrive al cardinale Bevilacqua in Roma (1605) in cerca di opere autografe del pittore (pubblicata in Braghirolli 1873, p. 288). L'opera, che non fu poi venduta, viene descritta anche in un manoscritto del Gili e del Guerrieri conservato nella biblioteca di Fabriano della fine XVII secolo(pubb. in Bombe, 1929). Tutta la critica successiva ha considerato il dipinto un autografo di Perugino da datare all'inizio del 1500.

Soggetto
Sant'Agostino e quattro membri di una confraternita
Datazione
sec. XVI - 1500 - 1500 - Motivo della datazione: analisi stilistica
Materia e tecnica
olio su tavola
Misure
Altezza: 94 Larghezza: 64
Localizzazione
(Pittsburgh)
Collocazione
Carnegie Institute - Carnegie Institute
Identificatore
1100000060
Proprietà
proprietà Ente straniero

Sant Sant Sant