APPARIZIONE DI CRISTO RISORTO A SANTA MARIA MADDALENA
Tipo
dipinto
Autore
Barocci Federico 1535/1612 ; motivo dell'attribuzione: firma
Descrizione
Il dipinto fu commissionato al Barocci da monsignor Giuliano Della Rovere, cugino del duca Francesco Maria II. Nel 1631 il dipinto giunse nelle collezioni medicee attraverso l'eredità di Vittoria Della Rovere. Nel 1714 Cosimo III donò il dipinto al conte palatino Giovanni Guglielmo, sposato con Anna Maria Ludovica, figlia del granduca, il quale lo destinò alla Galleria di Dusseldorf. Nel 1805 venne trasferito a Monaco e nel 1836 nella Alte Pinakothek.
Soggetto
apparizione di Cristo risorto a Santa Maria Maddalena
Datazione
sec. XVI , 1590 - 1590 Motivo della datazione: data
Materia e tecnica
olio su tela
Misure
altezza 256 larghezza 185
Localizzazione
(Monaco di Baviera)Localizzazione notaprovenienza: Italia - Marche (PU) Pesaroprovenienza: Italia - Toscana (FI) Firenzeprovenienza: Germania - Dusseldorfprovenienza: Germania - Monaco di Baviera
Collocazione
Alte Pinakothek - Alte Pinakothek
Identificatore
1100000305
Proprietà
proprietà Ente straniero
Allievo di Bartolomeo Genga, ammiratore di Raffaello e del Correggio, Federico Barocci (Urbino 1528/35-1612) avviò nel gusto e nel colore il manierismo barocco. Nelle sue opere impegna la pittura in quello che sarà nel seicento il programma cattolico: contrastare la religione individuale del protestantesimo con il sentimento e il culto collettivi. Federico Barocci è sepolto nella chiesa di San Francesco di Urbino.