DIO PADRE E IMMACOLATA CONCEZIONE FRA ANGELI CON GIUSTIZIA E PACE
Tipo
dipinto
Autore
Chiari Giuseppe Bartolomeo 1654/1727 , bottega; motivo dell'attribuzione: bibliografia
Altre attribuzioni: Tiziano
Descrizione
Le quattro tele vengono ricordate da Dolci e Lanzi presso il palazzo Albani ad Urbino e segnalate come bozzetti eseguiti da Carlo Maratti per la decorazione ad affresco della cupola del Duomo della città. In realtà per la decorazione della cupola, crollata nel 1789, furono riutilizzati i diciassette cartoni preparatori per i mosaici della cupola del vestibolo della cappella della Presentazione di San Pietro a Roma, iniziati dal Maratti nel 1704 e finiti da Chiari nel 1713. Nel 1726 i cartoni furono inviati a Urbino accompagnati dal Chiari e probabilmente in quella occasione Chiari, o qualche suo collaboratore, realizzò direttamente dai mosaici le quattro copie in esame ad uso di promemoria per il corretto montaggio della sequenza delle scene nella cupola.
Soggetto
Dio Padre e Immacolata Concezione fra angeli con Giustizia e Pace
Datazione
sec. XVIII , 1726 - 1726 Motivo della datazione: bibliografia
Materia e tecnica
olio su tela
Misure
altezza 157 larghezza 103
Localizzazione
(MI) Milano
Localizzazione notaprovenienza: Italia - Marche (PU) Urbino
Collocazione
- Collezione privata Castelbarco Albani
Identificatore
1100000397A
Proprietà
proprietà privata