CHIESA DI S. AGOSTINO
Tipo
conventuale(Macrotipo: architettura religiosa)
Autore
Paolo da Visso - decorazione a fresco
costruzione ambito culturale: maestranze locali trecentesche
Descrizione
intero bene - abbandono - secolo XVII - Secondo il Venanzangeli gli agostiniani abbandonarono il convento nel 1640, ma la data dovrebbe essere posticipata almeno al 1652 al tempo della soppressione innocenziana dei picolli conventi. In una Relazione di visita, datata 27 marzo 1650, si dice infatti che a quel tempo vi erano due religiosi e due laici professi. Secondo B 03000698 invece il convento nom dovette subire la soppressione innocenziana.intero bene - costruzione - secolo XIV - Secondo alcuni autori la costruzione della chiesa (e del convento annesso) risalirebbe al 1338. Secondo altri la prima notizia certa dell'insediamento risalirebbe al 1357. Altri autori fissano il termine ante quem al 1388. La chiesa era all'interno della cerchia muraria, mentre il convento era all'esterno di essa.campanile - modifiche - secolo XVII - Tra il 1610 e il 1628 il convento e il campanile vennero modificati per volere di papa Urbano VIII. La sacrestia, sulla quale si trova il campanile, fu ampliata e unita alla cerchia muraria. Dell'antica struttura è ancora visibile sulla facciata esterna un tratto di 'muratura angolare', non cucita col resto della muratura, alla distanza di circa un metro dalle mura urbiche.abside - danni - secolo XVIII - Nel 1703, a causa di un forte terremoto, cedette l`arco trionfale e la volta dell'abside molto probabilmente crollò. Negli anni seguenti fu costruito all'interno dell'arco un muro di irrigidimento e, contemporaneamente, fu realizzato un solaio intermedio nell'abside, dove venne aperta una finestra sulla parete verso la navata.affresco - distacco - secolo XIX - Nel 1860 la Pietà di Paolo di Visso fu staccata e trasportata nella vicina Collegiata di S. Maria, ritornò nel luogo di origine nel 1973.intero bene - uso - secolo XX - A partire dal 1972 fu allestito all`interno della chiesa il Museo-Pinacoteca inaugurato nel 1983.intero bene - evento sismico - secolo XX - A seguito degli eventi sismici del 1972 e del 1979, tra il 1974 e il 1984, furono eseguiti alcuni lavori di restauro su tutto il complesso. Per quanto riguarda la chiesa nel 1984 fu completamente rifatto il tetto della navata.intero bene - notizia esistenza - secolo XIV - Il `Liber censuum Ecclesiae Spoletinae` del 1393 la elenca tra le chiese dipendenti dalla Pieve di Visso.interno - affresco - secolo XV - Nel sec. XV il pittore Paolo di Visso (attivo 1435-1482) affrescò una Pietà e, all'interno della cappella, una sequenza di santi di cui restano poche tracce. In B 03001338 e B 03001644 si menzionano pitture murali del 1574.intero bene - evento sismico - approvazione progetto - secolo XX - Nella seconda metà del 1999 la Conferenza di Servizi approva il progetto di restauro che in particolare prevede le seguenti opere: consolidamento della torre campanaria col ripristino delle murature e la realizzazione di un `castello` in acciaio interno opportunamente spinato alle murature e irrigidito da due solai intermedi in acciaio e legnointero bene - evento sismico - secolo XX - Il giorno 26 settembre 1997 ha inizio una serie di scosse sismiche che provoca nell'edificio i seguenti danni: lesioni di media entità sugli appoggi di alcune capriate ed in corrispondenza dell'intersezione tra la muratura dell'arco trionfale e quella longitudinale sinistra
Localizzazione
(MC) Visso
Identificatore
1100046834

Chiesa di S. Agostino Chiesa di S. Agostino Chiesa di S. Agostino in piazza Martiri Vissani Chiesa di S. Agostino in piazza Martiri Vissani