TORRE DELLA ROCCA
Tipo
della rocca(Macrotipo: architettura militare)
Autore
costruzione ambito culturale: maestranze locali duecentesche
Descrizione
insediamento romano - distruzione - secolo V - Secondo gli storici locali il Vicus Elacensis fu distrutto da Alarico nel 408.primo insediamento - costruzione fortilizio longobardo - secolo VIII - Nel 740 il re Liutprendo divise il Ducato in Castaldati ponendo Visso sotto il Castaldo di Ponte e tenendo sul luogo un conte feudatario con alcuni soldati. La residenza di tale feudatario era posta in cima al colle.primo insediamento - abbandono del fortilizio longobardo - secolo IX - Alla fine del IX secolo, il conte feudatario di Visso, temendo le incursioni dei Saraceni che si erano spinti nella Sabina e nell'Umbria, trasferisce la sua residenza dal fortilizio del Colle della Concezione ad un castello meglio difeso costruito nei pressi di Nocria, presso Castelsantangelo sul Nera.mura urbiche - costruzione - secolo XIII - Dalla rocca furono prolungate le mura castellane a triangolo, con base sul corso del fiume Nera, in modo da racchiudere lo spazio ritenuto sufficiente per le nuove abitazioni. Successivamente si costruirono ventiquattro antemurali e quattro torrioni. Le mura castellane erano già ultimate nel 1232 quando Adamo Tenaggio ed il notaio vissano Bonagiunta ne fecero una ricognizioneintero bene - eventi storici - secolo XV - Il 4 settembre 1434 Piergentile Da Varano, governatore di Visso per conto del papa, venne decapitato fuori delle mura di Recanati. La moglie Elisabetta Malatesta, che si trovava a Visso, conosciuta la sorte del marito, si rifugiò nella rocca insieme ai figli ed al nipote Giulio Cesare, figlio di Giovanni Da Varano. Per la protezione accordata ad Elisabetta Visso venne assediata per tre mesi dalle truppe del Legato della Marca Card. Giovanni Vitelleschi e dei due fratelli del da Varano. La Rocca e la città si rivelarono inespugnabili.intero bene - restauro - secolo XX - La torre è restaurata nel 1973primo insediamento - costruzione torre di avvistamento - secolo X - Tra il X e l`XI secolo gli abitanti di Visso, concentrati sempre sul declivio del Colle della Concezione, per rendere più sicuro tutto il sistema difensivo del feudo dei Signori di Nocria, costruirono alcune torri e fortilizi. In cima all'abitato di Visso fu costruita la torre di avvistamento.primo insediamento - abbandono - secolo XII - Verso la fine del XII secolo alcune famiglie di Visso incominciarono ad insediarsi nel fondovalle dove da tempo esisteva una cappella. La borgata prese il nome di Castel S. Giovanni perché a tale santo era dedicata la cappella accanto alla quale venne poi costruita una chiesa. Nel primo ventennio del XIII secolo, a causa di un forte terremoto che rese inabitabili la maggior parte delle case, gli abitanti di Visso abbandonarono definitivamente il colle per stabilirsi nel sottostante Castel S. Giovanni che da quel momento fu chiamato Visso. Il nome del suddetto santo rimase successivamente alla piccola borgata di Vallopa (attuale Borgo S. Giovanni)intero bene - costruzione - secolo XIII - Sul colle abbandonato, presso la torre di vedetta già esistente, si costruì, a protezione da eventuali nemici provenienti dal passo Appennino e dalla valle di Ussita, una rocca quadrata con mura e quattro torri.insediamento romano - fondazione - secolo XVII a.C. - Secondo gli storici locali ai piedi del Colle della Concezione, tra le vie del Torriere, Varano e Macereto, era localizzato un antico insediamento, che una leggenda farebbe risalire a 907 anni prima della fondazione di Roma, denominato Vicus Elacensis. Molto probabilmente, a partire dal 295 a.C. tale centro dovette entrare a far parte dell'Impero Romano.primo insediamento - costruzione - secolo V - Secondo gli storici locali dopo la distruzione del Vicus Elacensis, avvenuta nel 408 ad opera del visigoto Alarico, gli abitanti superstiti lo ricostruirono più in alto e più a sud sul declivio del colle più ripido e quindi meglio difendibile. esso prese il nome di Visse .primo insediamento - dominio longobardo - secolo VI - I longobardi, costituito il Ducato di Spoleto nel 576, nel 579 s`impadronirono di Visso, antico vico romano.
Localizzazione
(MC) Visso
Identificatore
1100046843

Torre della Rocca Torre della Rocca Torre della Rocca Torre della Rocca Torre della Rocca e paesaggio circostante Torre della Rocca Torre della Rocca