TEATRO NICOLA VACCAI
Tipo
teatro comunale
Autore
Lucatelli Giuseppe - progetto
Fontana Luigi - decorazione pittorica
maestranze locali settecentesche B 03001017 (p. 250)
maestranze locali settecentesche B 03001356 (pp. 138...139)
maestranze locali settecentesche B 03001355 (pp. 114...118)
maestranze locali settecentesche B 03001617 (p. 104)
maestranze locali settecentesche B 03000738 (pp.: 398
Descrizione

intero bene, Nella seduta del 22 settembre 1787 il Consiglio comunale, dove sedevano i rappresentanti della nobiltà e dell'alta borghesia cittadine, approvò un piano per la costruzione e il finanziamento di un teatro pubblico. I componenti del Consiglio decisero di non costituire un condominio teatrale, ma di assumere in proprio l'iniziativa della costruzione dell'edificio, assicurandone la proprietà al Consiglio comunale stesso. Uno dei promotori dell'iniziativa fu il conte Domenico Parisani, che aveva sposato la contessa Anna Carandini

intero bene, Nella seduta del 22 settembre 1787 il Consiglio comunale, dove sedevano i rappresentanti della nobiltà e dell'alta borghesia cittadine, approvò un piano per la costruzione e il finanziamento di un teatro pubblico. I componenti del Consiglio decisero di non costituire un condominio teatrale, ma di assumere in proprio l'iniziativa della costruzione dell'edificio, assicurandone la proprietà al Consiglio comunale stesso. Uno dei promotori dell'iniziativa fu il conte Domenico Parisani, che aveva sposato la contessa Anna Carandini

intero bene, Nella seduta del 22 settembre 1787 il Consiglio comunale, dove sedevano i rappresentanti della nobiltà e dell'alta borghesia cittadine, approvò un piano per la costruzione e il finanziamento di un teatro pubblico. I componenti del Consiglio decisero di non costituire un condominio teatrale, ma di assumere in proprio l'iniziativa della costruzione dell'edificio, assicurandone la proprietà al Consiglio comunale stesso. Uno dei promotori dell'iniziativa fu il conte Domenico Parisani, che aveva sposato la contessa Anna Carandini

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava che `la denominazione del teatro si prenda da una delle imprese dell'Arma Gentilizia di Sua Eminenza e si chiami perciò il Teatro dell'Aquila.'

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava che `la denominazione del teatro si prenda da una delle imprese dell'Arma Gentilizia di Sua Eminenza e si chiami perciò il Teatro dell'Aquila.'

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava che `la denominazione del teatro si prenda da una delle imprese dell'Arma Gentilizia di Sua Eminenza e si chiami perciò il Teatro dell'Aquila.'

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava tra l`altro di incaricare per la progettazione, direzione lavori e decorazione pittorica l'architetto Giuseppe Lucatelli, considerato un artista di pregio capace di conferire con la sua opera lustro alla sua città di adozione:'Sarà poi cosa utile e vantaggiosa, ed anche decorosa appoggiare la costruzione di detto teatro, e Pittura di esso al bel genio del Sig.r Giuseppe Lucatelli nostro concittadino, da cui vi è tutto il fondamento di avere un'opera esatta, e di tutta delicatezza, sì per il disegno, che per gli ornati e Pittura'. Il progetto venne redatto in breve tempo e presentato nell'aprile 1788.

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava tra l`altro di incaricare per la progettazione, direzione lavori e decorazione pittorica l'architetto Giuseppe Lucatelli, considerato un artista di pregio capace di conferire con la sua opera lustro alla sua città di adozione:'Sarà poi cosa utile e vantaggiosa, ed anche decorosa appoggiare la costruzione di detto teatro, e Pittura di esso al bel genio del Sig.r Giuseppe Lucatelli nostro concittadino, da cui vi è tutto il fondamento di avere un'opera esatta, e di tutta delicatezza, sì per il disegno, che per gli ornati e Pittura'. Il progetto venne redatto in breve tempo e presentato nell'aprile 1788.

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava tra l`altro di incaricare per la progettazione, direzione lavori e decorazione pittorica l'architetto Giuseppe Lucatelli, considerato un artista di pregio capace di conferire con la sua opera lustro alla sua città di adozione:'Sarà poi cosa utile e vantaggiosa, ed anche decorosa appoggiare la costruzione di detto teatro, e Pittura di esso al bel genio del Sig.r Giuseppe Lucatelli nostro concittadino, da cui vi è tutto il fondamento di avere un'opera esatta, e di tutta delicatezza, sì per il disegno, che per gli ornati e Pittura'. Il progetto venne redatto in breve tempo e presentato nell'aprile 1788.

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava tra l`altro di incaricare per la progettazione, direzione lavori e decorazione pittorica l'architetto Giuseppe Lucatelli, considerato un artista di pregio capace di conferire con la sua opera lustro alla sua città di adozione:'Sarà poi cosa utile e vantaggiosa, ed anche decorosa appoggiare la costruzione di detto teatro, e Pittura di esso al bel genio del Sig.r Giuseppe Lucatelli nostro concittadino, da cui vi è tutto il fondamento di avere un'opera esatta, e di tutta delicatezza, sì per il disegno, che per gli ornati e Pittura'. Il progetto venne redatto in breve tempo e presentato nell'aprile 1788.

intero bene, Nella seduta del 12 gennaio 1788 il Consiglio comunale deliberava tra l`altro di incaricare per la progettazione, direzione lavori e decorazione pittorica l'architetto Giuseppe Lucatelli, considerato un artista di pregio capace di conferire con la sua opera lustro alla sua città di adozione:'Sarà poi cosa utile e vantaggiosa, ed anche decorosa appoggiare la costruzione di detto teatro, e Pittura di esso al bel genio del Sig.r Giuseppe Lucatelli nostro concittadino, da cui vi è tutto il fondamento di avere un'opera esatta, e di tutta delicatezza, sì per il disegno, che per gli ornati e Pittura'. Il progetto venne redatto in breve tempo e presentato nell'aprile 1788.

intero bene, La costruzione del teatro fu ultimata nel 1795.

intero bene, La costruzione del teatro fu ultimata nel 1795.

intero bene, La costruzione del teatro fu ultimata nel 1795.

intero bene, La costruzione del teatro fu ultimata nel 1795.

intero bene, La costruzione del teatro fu ultimata nel 1795.

intero bene, A causa degli eventi napoleonici, il teatro fu inaugurato solo il 10 settembre 1797, festa di S. Nicola, dopo la firma del Trattato di Tolentino fra la Santa Sede e la Repubblica francese.

intero bene, A causa degli eventi napoleonici, il teatro fu inaugurato solo il 10 settembre 1797, festa di S. Nicola, dopo la firma del Trattato di Tolentino fra la Santa Sede e la Repubblica francese.

intero bene, A causa degli eventi napoleonici, il teatro fu inaugurato solo il 10 settembre 1797, festa di S. Nicola, dopo la firma del Trattato di Tolentino fra la Santa Sede e la Repubblica francese.

intero bene, Nel 1881 si provvide ad effettuare notevoli lavori di restauro, affidando la nuova decorazione pittorica a Luigi Fontana, il quale dipinse anche il nuovo sipario, dove è riprodotta una fantastica architettura raffigurante Firenze e Venezia idealmente unite dalle immagini statuarie dell'umanista Francesco Filelfo e del condottiero Nicolò Mauruzi.

intero bene, In occasione della riapertura del 1882 il teatro venne intitolato a Nicola Vaccai.

intero bene, In occasione della riapertura del 1882 il teatro venne intitolato a Nicola Vaccai.

intero bene, In occasione della riapertura del 1882 il teatro venne intitolato a Nicola Vaccai.

intero bene, Nel 1985 il teatro è stato oggetto di restauro.

Datazione
XVIII - XVIII
Localizzazione
(MC) Tolentino
Identificatore
1100047415
Proprietà
proprietà Ente locale

Teatro Nicola Vaccai Teatro Nicola Vaccai Teatro Nicola Vaccai Veduta dei palchi del Teatro Nicola Vaccai