PALAZZO DEL COMUNE
Tipo
comunale(Macrotipo: architettura pubblica e/o di uso pubblico - edifici istituzionali, edifici pubblici e/o di uso pubblico)
Autore
Di Giorgio Martini Francesco (?) - rifacimento
costruzione ambito culturale: maestranze locali
Descrizione
intero bene - costruzione - secolo XIII - L'impianto originale era costituito da due corpi di fabbrica autonomi, divisi da un percorso.intero bene - rifacimento - secolo XV - Con gli interventi quattrocenteschi, viene realizzata la loro fusione in un unico organismo integrato.
Localizzazione
(PU) Cagli
Identificatore
1100048180
Francesco Di Giorgio Martini (Siena, 1439 - Siena, 1501) è uno degli artisti più eclettici e creativi della seconda metà del XV secolo. Nasce a Siena nel 1439, qui la sua formazione sembra essersi svolta presso la bottega del Vecchietta. Trascorsa questa fase, Francesco concentra la sua ricerca sull’architettura civile e militare, nella quale scopre la sua vocazione. Nel 1477 è chiamato in Urbino da Federico da Montefeltro: gli viene affidato l’incarico di completare i lavori del Palazzo Ducale. Nel clima di grande fervore artistico e culturale del Ducato di Urbino, conduce le sue ricerche e sperimenta nuove teorie di architettura militare nel sistema di rocche e fortificazioni che realizza per il territorio del Montefeltro (Sassocorvaro, 1476-78; San Leo, 1479; Cagli, 1481; Mondavio, iniziata nel 1482). Collabora attivamente alle azioni belliche di Federico e, dopo la sua morte (1482), viaggerà tra Gubbio, Cortona, Ancona e Jesi (Palazzo Comunale, 1485-86) e lavora alla stesura del suo Trattato di architettura civile e militare. Tornato a Siena nel 1489, divenne architetto ufficiale della signoria e ricopre cariche pubbliche. Chiamato come esperto a Milano (1490), incontrerà Leonardo. Gli ultimi anni della sua vita li trascorre prestando consulenze presso le maggiori officine, come il Santuario di Loreto nel 1500. Muore a Siena il 29 novembre 1501. Personalità multiforme, ingegnere e artista, applica una personale visione della classicità attraverso il modellato nervoso della scultura e dei rilievi e nella sensibilità grafica e coloristica delle architetture.

Palazzo del Comune Palazzo del Comune Palazzo Pubblico Palazzo del Comune Palazzo del Comune Suggestiva piazza, un salotto a cielo aperto: Palazzo Comunale e fontana