CHIESA DI S. CHIARA
Tipo
chiesa conventuale
Autore
maestranze lombarde (?) bibliografia
Descrizione

intero bene, L'area del monastero di S. Chiara era in precedenza occupata da alcuni edifici dei monaci olivetani e da una chiesa detta di S. Maria Nuova. Il sito della chiesa di S. Maria Nuova era probabilmente lo stesso occupato dall'attuale chiesa di S. Chiara. Diverso era però l'orientamento della stessa, che affacciava, anzichè sulla strada del cimitero, su Via A. Medici. Tale chiesa di S. Maria Nuova, forse inglobava manufatti edilizi preesistenti del XIV secolo.

intero bene, L'attuale edificio ingloba strutture murarie trecentesche. A tale periodo è infatti riferibile l'impianto originale, di almeno parte di esso.

intero bene, Nel 1483 Giulio Cesare da Varano acquista il monastero degli olivetani e lo restaura, eseguendo anche ampliamenti e rifacimenti, per ospitare la comunità conventuale delle clarisse, alla quale apparteneva la figlia B. Camilla da Varano. Anche la chiesa fu oggetto di interventi unitari di riordino e ristrutturazione

intero bene, Un documento iconografico risalente al XVII secolo, raffigurante una veduta prospettica della chiesa e dell'unito convento di S. Chiara, evidenzia come siano stati mantenuti fino a tale periodo l'affaccio su Via A. Medici e, presumibilmente, l'impianto originale quattrocentesco.

intero bene, Dopo il terremoto del 1799 la chiesa ed il monastero risultano parzialmente distrutti.

intero bene, Con i restauri ottocenteschi, successivi al terremoto del 1799, la chiesa ed il retrostante coro assumono l'attuale configurazione ed il nuovo orientamento. L'accesso della chiesa viene di conseguenza trasferito sull'ex retro, che diviene il prospetto principale della stessa.

intero bene, Durante il XX (?) secolo la strada a monte del convento viene interrata e per adeguare il livello della chiesa alla nuova quota della strada sia la navata che il coro vengono rialzati: nei due ambienti l'attuale altezza interna risulta pertanto minore di quella originale. Il pavimento della cripta ha invece mantenuto la quota originaria.

tetto, Nel 1904 si verifica il crollo del tetto della chiesa

intero bene, L'edificio è oggetto di interventi di restauro che producono l'attuale configurazione formale della facciata.

intero bene, Nel 1973 in occasione del restauro della cripta, dove è collocata la tomba della B. Camilla Varano, viene praticata un'apertura sulla parete comune, mettendo così in comunicazione questo ambiente con la chiesa.

Datazione
XIV - XV
Localizzazione
(MC) Camerino
Identificatore
1100049300
Proprietà
proprietà Ente ecclesiastico

Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara Chiesa di S. Chiara