VILLA SPADA LAVINI, ALA EST
Tipo
gentilizia(Macrotipo: architettura residenziale)
Autore
costruzione ambito culturale: maestranze locali
Descrizione
intero bene - impianto - secolo XVIII - i lavori complessivi operati nel complesso dal conte Girolamo Spada, che aveva rilevato la villa dei Lavini, riguarda anche questa parte della villa, soprattutto nel prospetto verso la corte e negli interni, trasformati al p. t. in magazzini agricoli e, all'inizio dell'800, in laboratorio per la bachicolturaintero bene - preesistenze - secolo XVII - con il passaggio di proprietà au Lavini, il castello feudale viene trasformato in villa fortificata con mutamenti soprattutto dell'impianto perimetrale. A questa data viene edificata alche la chiesa inglobata in questa parte della villaintero bene - preesistenze - secolo XIV - a differenza dell'ala opposta, questa parte della villa ha inglobato il solo torrione poligonale come preesistenza del castello feudale dei Rinuccini. La datazione delle preesistenze è tra il 1360 circa e il 1664
Localizzazione
(AN) Filottrano
Altra località: Montepolesco (IGM)-
Identificatore
1100049990

Villa Spada Lavini, ala est Villa Spada Lavini, ala est Villa Spada Lavini, ala est