CASTELLO DEI DA VARANO
Tipo
castello
Autore
architettura militare duecentesca analisi dei caratteri stilistici e costruttivi (n.d.c.)
Descrizione

carattere generale, Sul luogo dell`attuale castello sorgeva molto probabilmente una fortezza a difesa di un piccolo agglomerato risalente all'epoca longobarda.

intero bene, All`inizio del XIII secolo i Da Varano assoggettarono Bolognola e molto probabilmente il castello fu costruito dai feudatari dei Signori di Camerino. Infatti nel Diploma di Sinibaldo Fieschi, datato 27 gennaio 1240, con il quale il papa concedeva ai Da Varano il dominio su un vasto territorio tra Marche e Umbria, Bolognola è elencata tra i castelli in loro possesso.

intero bene, Il castello fu ricostruito molto probabilmente dopo il 1430 quando gli eredi di Rodolfo III Da Varano operarono la divisione dello Stato. Bolognola fu assegnata a Berardo. Il castello, oltre alle specifiche funzioni difensive in caso di conflitto, serviva da recapito al Capitano del Popolo o al Castellano nelle loro periodiche visite ed ispezioni a Bolognola.

intero bene, Il 24 gennaio 1557, per imposizione del governo pontificio, al quale era tornato lo Stato camerte dopo la scomparsa dei Da Varano, fu deliberato il rinnovamento dell'artiglieria del castello. La nuova dotazione doveva essere effettuata entro l'anno.

intero bene, Con l`incameramento del Ducato di Camerino da parte della sede apostolica (1539) si registra un netto regresso nelle funzioni militari del complesso ed articolato sistema difensivo varanesco. Gli organismi isolati verranno ceduti in enfiteusi e saranno adattati a case coloniche o trasformati in ville, mentre le strutture meno agibili, specie alcune torri e i fortilizi di montagna, saranno ben presto abbandonate a una fatiscenza irreversibile. Questa dovrebbe essere stata la sorte anche del Castello di Bolognola che molto probabilmente fu 'smontato' per costruire l'attuale paese.

intero bene, Le mura perimetrali del castello erano sicuramente ancora in piedi all`inizio del sec. XIX. Esso infatti compare nel Catasto Gregoriano con una forma leggermente trapezoidale e quattro torri angolari.

intero bene, Il 5 giugno 1844 l`Arcivescovo Gaetano Baluffi, proveniente da Palazzo Maurizi, dove aveva alloggiato, e andando in corteo verso la Chiesa di S. Michele, passò sotto il grande arco della Rocca. Evidentemente la strada a quel tempo attraversava l'antico castello o un muraglione esterno.

intero bene, Nella notte tra il 20 e il 21 febbraio 1930 e successivamente nella notte tra il 2 e il 3 febbraio 1934 caddero su Bolognola due slavine che fecero crollare gli ultimi resti della parte nord-est del castello e sommersero la parte posteriore lasciando in piedi solamente due spezzoni di mura a sud e a nord.

intero bene, Nella seconda metà del sec. XX nell`area nord-est dell`antico castello fu ricavata una piazza, mentre la zona a sud-ovest fu sistemata su due livelli uniti da una scala. Il primo livello fu sistemato a verde pubblico mentre sul secondo venne costruito un campo da bocce coperto.

intero bene, Il giorno 26 settembre 1997 ha inizio una serie di scosse sismiche che provoca i seguenti danni: alcuni crolli alla sommità delle pareti

intero bene, nella seconda metà del 1999 la Conferenza di Servizi approva il progetto di restauro che in particolare prevede le seguenti opere: ripresa delle lesioni col sistema cuci-scuci

Datazione
VI - VIII
Localizzazione
(MC) Bolognola
Identificatore
1100118581
Proprietà
proprietà Ente locale