CONVENTO DI S. MATTEO APOSTOLO E S. ANTONIO ABATE
Tipo
convento cistercense
Autore
romanico locale analisi dei caratteri stilistici e costruttivi (n.d.c.)
Descrizione

intero bene, La chiesa fu fatta costruire nel 1206 da una certa Amata, che fondò anche il convento annesso dove si rinchiuse con altre compagne abbracciando la regola dell'ordine cistercense.

intero bene, Il convento, abbandonato dalle monache dopo la distruzione di Ascoli compiuta da Federico II nel 1242, passò in proprietà ai seguaci di S. Francesco.

intero bene, I francescani cedettero nel 1258 alle monache cistercensi la chiesa e il monastero e con il ricavato acquistarono l'area dove attualmente sorge il tempio e il convento di S. Francesco

intero bene, Il monastero fu soppresso nel 1499 e concesso da papa Alessandro VI ai canonici di S. Giorgio in Alba.

chiostro, Nel XVI secolo viene costruito l'elegante chiostro

intero bene, Nel 1668 i canonici di S. Giorgio in Alba vennero soppressi e nel 1673 fecero ritorno nel convento i frati Minori Riformati.

intero bene, Con la soppressione napoleonica si ha dispersione della comunità dei Minori e la fine del convento.

intero bene, Con la soppressione italiana del 1861 si ha la fine del convento e la chiusura della chiesa.

intero bene, L'edificio non subisce danni particolari a seguito dell'evento sismico del 26/09/1997.

Datazione
XIII - XIII
Localizzazione
(AP) Ascoli Piceno
Identificatore
1100047661
Proprietà
proprietà Ente locale

Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate Convento di S. Matteo apostolo e S. Antonio abate