CHIESA DELLA SS. ANNUNZIATA
Tipo
chiesa rurale
Autore
Bonfini Giacomo - decorazione affreschi - B 03001225 (p. 20)Bonfini Giacomo - decorazione affreschi - B 03001223 (p. 40)
maestranze locali analisi dei caratteri stilistici e costruttivi (n.d.c.)
Descrizione

intero bene, La costruzione dell'intero edificio inizia il 10 dicembre 1508, al tempo di Papa Giulio II e si conclude nel 1515., iscrizione posta nell'abside della chiesa (n.d.c.)

intero bene, Il 25 settembre 1515 la chiesa fu consacrata dal vescovo di Ascoli Piceno., iscrizione posta nell'abside della chiesa (n.d.c.)

interno, Gli affreschi votivi sono in parte opera del pittore Giacomo Bonfini da Patrignone., B 03001225 (p. 20)

copertura, Nella 'Relazione sullo stato della Parrocchia di S. Maria de Viminatu' dell'11 dicembre 1882 presentata a S. E. Rev.ma Mons. Eleonoro Aronne da D. Pio Angelici si riporta la notizia del rifacimento del tetto della chiesa nell'anno precedente., A10

intero bene, La chiesa della SS. Annunziata appartiene alla Comunità ed Uomini della Terra di Patrignone., A4

intero bene, Il giorno 26 settembre 1997 ha inizio una serie di scosse sismiche che provoca i seguenti danni: lesione verticale sulla controfacciata, lesioni alle reni dell'arco trionfale, lesioni sulla parete laterale destra (verticale), una lesione nella parete destra del presbiterio che prosegue anche sulla volta, scheda NOPSA 1913

intero bene, Agli inizi degli anni 70 furono realizzati dei restauri nella chiesa e rimuovendo leggeri strati di imbiancatura ritornarono alla luce affreschi votivi di gusto popolare, databili tra il secondo ed il terzo decennio del sec. XVI, realizzati in occasione di qualche epidemia di peste, da riferire se non proprio alla mano del Bonfini, certamente a qualche suo aiuto. Si presentano in colori smorti, A10

intero bene, Agli inizi degli anni 70 furono realizzati dei restauri nella chiesa e rimuovendo leggeri strati di imbiancatura ritornarono alla luce affreschi votivi di gusto popolare, databili tra il secondo ed il terzo decennio del sec. XVI, realizzati in occasione di qualche epidemia di peste, da riferire se non proprio alla mano del Bonfini, certamente a qualche suo aiuto. Si presentano in colori smorti, B 03001223 (p. 40)

intero bene, Intorno agli anni 1526, 1527 il Piceno fu colpito da un'invasione di cavallette con conseguente carestia e da un'epidemia di peste. Altri focolai di minore intensità sono documentati anche nel 1521. Tra il primo ed il secondo decennio del '600 si registrarono disposizioni di vescovi ed autorità civili che prescrivevano di imbiancare con calce le pareti delle chiese con sepolture interne, onde disinfettarle da focolai di morbi epidemici e pestilenziali., B 03001224 (p. 64)

Datazione
XVI - XVI
Localizzazione
(AP) Montalto delle Marche
Identificatore
1100066301
Proprietà
proprietà Ente ecclesiastico

Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata Chiesa della SS. Annunziata